Home Edicola Grattarola: non c'è ancora l'intesa sono da collocare sette lavoratori – Intervista a Mauro Crimella

Foto fillea

max e beppe.JPG D3C_1659.jpg D3C_1670.jpg S7307314.JPG D3C_1538.jpg foto0131.jpg S7307367.JPG P1290109.jpg roma1.jpg rP1290535.jpg
Notizie - Ultime
Filca: il piano illustrato ai giudici, altri 12 giorni d'attesa per la decisione sull'ammissione.
Fillea - Lunedì 13 Marzo 2017

E’ evidente che le dichiarazioni rilasciate dal Presidente di FILCA Cooperative Dott. Giacomo Fumeo non bastano per rassicurare le Organizzazioni Sindacali ed i lavoratori.

Leggi tutto...
Notizie - Ultime
Voucher: ‘buoni’ per oscurare lavoro e tutele
Fillea - Venerdì 03 Marzo 2017

Presentato il dossier Inca

Pagano di più, ma non hanno alcuna tutela previdenziale o assistenziale: per ogni voucher riscosso, il lavoratore versa un’aliquota contributiva pari al 25 per cento, ma la pensione vale molto meno. E’ quanto emerge dal dossier Inca sui voucher presentato a Roma, questa mattina, a sostegno della campagna referendaria promossa dalla Cgil che è tornata a chiedere al Governo di fissare al più presto la data della consultazione.

Leggi tutto...
Notizie - Ultime
Referendum. Inca, i voucher vanno eliminati
Fillea - Venerdì 03 Marzo 2017

Per gli esperti, rendono strutturale la precarietà

"I voucher sono da eliminare perché non hanno nulla a che vedere con il lavoro occasionale, ma sono diventati una forma di precariato fortissima. Nascondono uno sfruttamento pesante nei confronti di questi lavoratori e lavoratrici, che anche dal punto di vista previdenziale sono quelli che, in proporzione, pagano di più rispetto agli altri. Per loro non è prevista nessuna tutela. Per questo dobbiamo dire sì ai referendum popolari per il lavoro". A dirlo Morena Piccinini, presidente dell'Inca, il patronato della Cgil, intervenendo oggi al dibattito a sostegno dei referendum proposti dalla Cgil.

Leggi tutto...
Notizie - Ultime
Voucher strumento malato, va abolito
Fillea - Venerdì 27 Gennaio 2017

Secondo l'Osservatorio del Precariato dell'Inps, i voucher venduti in Toscana nei primi 11 mesi del 2016 sono stati 9.563.565, confermando le previsioni della Cgil Toscana del luglio scorso che parlavano di oltre 10 mln. L'incremento sullo stesso periodo del 2015 è stato del 29,4%.

Leggi tutto...
Notizie - Ultime
Referendum: Camusso, comincia campagna referendaria ‘Libera il lavoro con 2 sì’
Fillea - Martedì 17 Gennaio 2017

“Parte ora la campagna referendaria e da oggi chiederemo tutti i giorni al Governo di fissare la data in cui si voterà per referendum su voucher e appalti”. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso nel corso di una conferenza stampa promossa dalla Confederazione dopo la decisione della Consulta che ha ritenuto ammissibili i quesiti referendari sulla cancellazione dei voucher e sulla reintroduzione della piena responsabilità solidale in tema di appalti. Non ha passato l’esame dei giudici costituzionali il quesito relativo all’articolo 18.

Leggi tutto...
Grattarola: non c'è ancora l'intesa sono da collocare sette lavoratori – Intervista a Mauro Crimella PDF Stampa E-mail
Scritto da Fillea   
Giovedì 28 Gennaio 2010 18:54
AddThis Social Bookmark Button

Ad aprile saranno 27 i dipendenti "usciti" dall'impresa ma il quadro non è definito

CORTENOVA Saranno 27 i lavoratori che entro la fine di aprile avranno lasciato la Grattarola di Cortenova. In base ad un accordo siglato tra le parti (azienda e sindacato) lo scorso autunno, diciassette persone sono già uscite dal ciclo produttivo, accedendo ad un percorso di prepensionamento attraverso la mobilità e agli incentivi all'esodo. Altre tre persone sono uscite volontariamente dall'azienda, tra cui una donna: «Che ha deciso di lasciare il lavoro e di rimettersi sui libri - spiega Mauro Crimella della Cgil - altre persone hanno visto nella mobilità un'occasione per mettersi in proprio ed aprire attività di agriturismo o dedicandosi all'allevamento e all'agricoltura, aprendo aziende agricole e avvalendosi di un'esperienza consolidata in queste zone montane».

Mauro Crimella

Mancano all'appello sette persone e proprio su queste si sta avviando un muro contro muro: «Abbiamo presentato una proposta all'azienda - spiega Crimella - perché siamo riusciti a trovare quattro persone che sarebbero disposte ad accedere alla mobilità, nonostante non abbiano ancora i requisiti anagrafici per accedere al prepensionamento. Tuttavia l'azienda non sembra predisposta ad accettarla. Il timore è che i vertici di Grattarola abbiano intenzione di sfruttare questa mobilità per eliminare dal ciclo produttivo i lavoratori più “scomodi”. Ma noi non siamo affatto favorevoli a questa strategia, per questo abbiamo già richiesto un incontro per capire cosa voglia fare l'azienda e quali siano i suoi piani».
L'incontro che si svolgerà nelle prossime settimane sarà anche l'occasione per discutere delle prospettive industriali della Grattarola. L'azienda ha circa 120 dipendenti e il dimagrimento era stato programmato per permettere all'azienda di risparmiare sulla forza lavoro ed investire in nuove attività produttive ed innovazione tecnologica, dando la possibilità alla Grattarola di riposizionarsi sul mercato, avviare un processo di commercializzazione alla volta di nuovi mercati, soprattutto nell'Est Europa

da laprovinciadilecco

Ultimo aggiornamento Sabato 30 Gennaio 2010 09:49
 
 
Visitatori dal 01/06/2009
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter

NewsLetter

Nome:

Email: